Home » Foto BDSM » Trampling
Trampling

Trampling

Quando si parla di sesso è molto riduttivo pensare ad un semplice e banale rapporto sessuale. Nel sesso sono infatti racchiuse diverse pratiche e molte tecniche sessuali, talune più perverse di altre ma allo stesso tempo tutte servono a dare quel pizzico di trasgressione che mantengono vivo un rapporto fra due persone.

Ed è proprio grazie ad esse che alcune coppie riscoprono la passione che porta a sviluppare nuove emozioni e piaceri diversi da quanto si è potuto mai provare. Il ramo della sessualità dove si esprime molta trasgressione è il feticismo, in questa categoria però rientrano diverse pratiche come il footjob, il licking, lo sniffing, il ballbusting oppure il trampling. In quest’ultimo però il livello di trasgressione è davvero alto perché è qualcosa che va oltre il gesto del toccare, dell’annusare oppure del leccare.

cos'è il trampling

In cosa consiste il trampling

Il trampling consiste nel lasciarsi calpestare il corpo oppure alcune parti di esso con i piedi. Per mettere in pratica il trampling non occorrono quindi delle attrezzature particolari ma al massimo delle scarpe che possono essere da ginnastica, col tacco, oppure degli stivali. Tale scelta dipende dal grado di intensità che si vuole dare al rapporto trasgressivo, ovviamente più è intenso il dolore e più aumenta il livello della trasgressione. Il partner che si lascia fare tutto ciò però prova un certo piacere che deriva appunto dal senso di sottomissione e di umiliazione che apporta in alcuni individui una certa dose di eccitazione che diventa quasi essenziale ai fini del rapporto fisico. Solitamente il soggetto passivo del trampling è l’uomo, che è colui a cui piace sopportare il dolore per mostrare alla sua donna del momento tutta la sua virilità. La componente attiva è invece la donna, alla quale spetta il compito di calpestare e camminare sul corpo dell’uomo andando ad sviluppare un senso di potere sessuale sull’uomo assecondando anche questa sua fantasia erotica.

trampling come si pratica

Il trampling secondo i miei gusti sessuali

Dopo aver spiegato a grandi linee ciò che riguarda la pratica sessuale del trampling, voglio mettere per iscritto un episodio che mi riguarda in prima persona affinché tutti possono capire fin dove una passione forte e trasgressiva può arrivare. Innanzitutto mi presento, sono Giacomo, un impiegato bancario di 37 anni. Nella mia vita ritengo di avere una doppia personalità: una seria e indiscutibile sotto il profilo lavorativo perché la mia professione non può richiedere altrimenti ed una folle ed intrigante che viene fuori nella mia intimità. Chi ha avuto modo di avere a che fare con me può testimoniarlo. Non mi piace fare del sesso tradizionale ma vado sempre alla ricerca della trasgressione. Quando mi attengo alla tecniche fetish e sadomaso la mia eccitazione tende ad aumentare, così un giorno decisi di provare ad unire entrambe le cose con il trampling. Lo proposi a Jessica, una donna che avevo conosciuto in palestra con la quale non avevo molta confidenza, ma di primo impatto mi ispirava grandi cose dal punto di vista sessuale. Così la invitai a cena a casa mia dopo la palestra e ho avuto modo di confermare le mie sensazioni. Subito dopo aver cenato siamo entrati in intimità e abbiamo cominciato a stuzzicarci a vicenda. I nostri preliminari poi si sono fatti più piccanti e le ho permesso di camminarmi addosso. Sentire i suoi piedi nudi su di me mi ha fatto eccitare tanto da non poterle più resistere concludendo il tutto con un rapporto sessuale molto intenso da soddisfare entrambi.

Trampling

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.Campi obbligatori *

*

Torna in alto